manutenzione dei mobili in legno

5 consigli per la manutenzione dei mobili in legno

La manutenzione dei mobili in legno è un passaggio fondamentale per allungare la vita al mobilio della propria abitazione. DGM Falegnameria Arredamenti si occupa della realizzazione di mobili in legno, oltre che del restauro e del recupero di ambienti ed accessori realizzati con diverse tipologie di legno. DGM Falegnameria Arredamenti lavora nell’Agordino e intende offrire supporto a tutti coloro che possiedono strutture e mobili ricchi di vissuto ed intendono restituir loro lo splendore di un tempo. Ecco 5 consigli utili per la manutenzione dei mobili in legno.

1. Acqua e sapone di Marsiglia per sgrassare il legno e proteggerlo

Il sapone di Marsiglia è uno dei metodi più utili in assoluto per pulire i mobili in legno e proteggerne la superficie. Per una perfetta manutenzione dei mobili in legno basterà sciogliere un pezzettino di sapone in un secchio colmo d’acqua e passare la soluzione sulla superficie del legno, facendo attenzione a usare un panno morbido. Il sapone di Marsiglia è uno dei migliori sgrassanti in circolazione: pulisce a fondo la superficie dei mobili e la protegge dagli attacchi degli agenti esterni.

2. Il bicarbonato di sodio contro le macchie più ostinate

Per rimuovere istantaneamente le macchie lasciate dai bicchieri poggiati sulle superfici in legno basterà passarvi sopra un panno morbido e ben asciutto, dopo aver versato un cucchiaio di bicarbonato sulla zona macchiata. Sarà necessario rimuovere tutto il bicarbonato e sfregare più volte la superficie del legno qualora la macchia non dovesse scomparire dopo la prima passata. Sarà opportuno fare attenzione a non mettere troppa energia nella frizione delle superfici.

3. Cera d’api o di carnauba per riparare graffi e piccole lesioni

Qualora piccoli urti o incidenti dovessero arrecare danni o graffi ai mobili in legno, sarà opportuno nascondere questi difetti riempiendo gli spazi vuoti con della cera di carnauba o con della cera d’api. Entrambi i prodotti sono facili da reperire presso ferramenta e negozi per il fai da te. Colmato il graffio con la cera, sarà sufficiente lucidare la superficie del mobile utilizzando uno straccio morbido e perfettamente asciutto. Per intervenire sui mobili più scuri è possibile strofinare graffi e piccole lesioni usando della noce moscata.

4. Lucidare i mobili antichi

Per completare una perfetta manutenzione dei mobili in legno è necessario lucidare i mobili al fine di restituir loro l’antico splendore. Per lucidarli è possibile applicare sulla superficie dei manufatti una miscela realizzata con olio paglierino, olio di lino e aceto di mele mescolati in parti uguali. Dopo aver realizzato la soluzione, sarà necessario agitare bene gli ingredienti, quindi passarli in piccole quantità sui mobili, utilizzando uno straccio morbido e perfettamente asciutto. Questa soluzione è in grado di restituire luminosità ai mobili opacizzati dal tempo.

5. Passare la cera e la trementina a scadenze puntuali

La cera è il miglior alleato della manutenzione dei mobili in legno. Per pulire la superficie prima di passarvi la cera sarà necessario usare una spazzola inumidita con acqua saponata, senza bagnare eccessivamente il legno. La cera serve a proteggere i mobili da umidità e polvere e conferisce loro un aspetto lucido ed elegante. Esistono molte tipologie di cera: vegetale, d’api, ma anche altri prodotti a base di cera, assai pratici e veloci da usare. La pulizia dei mobili trattati con la cera può essere effettuata con uno straccio imbevuto di trementina, praticando passate veloci e leggere, senza esercitare una pressione troppo forte, perché in grado di schiarire il legno rovinandone l’estetica.

Comments for this post are closed.