realizzare mobili in legno le essenze

Realizzare mobili in legno: le essenze

Il materiale che più di ogni altro assume il ruolo da protagonista nel settore dell’arredamento è il legno. E questo perché la natura ci ha donato un materiale robusto, in grado di durare nel tempo ed estremamente duttile. Il legno è considerato un materiale nobile ed uno dei suoi maggiori pregi è quello di migliorare l’aspetto di ogni ambiente, oltre che di intonarsi perfettamente alla maggior parte degli stili d’arredamento e alle aree geografiche nelle quali sorge l’abitazione da arredare. Se alcune essenze si prestano bene ad un contesto prettamente marittimo, altre legano meglio con i paesaggi di montagna. Il legno costituisce una scelta di gusto e di estetica destinata a non tramontare, ma a protrarsi nei secoli, rappresentando il nostro legame forte con la terra e la natura circostante.

Read more

essenze

Il legno, materiale prezioso

Il legno è la materia prima senza la quale non potremmo fare il nostro lavoro. Non tutte le essenze sono adatte alla creazione di mobili o di arredamento di interni. Ogni realizzazione ha il suo legno e ogni legno ha la sua zona di appartenenza.
Generalmente selezioniamo il materiale in funzione della tipologia di prodotto che ci viene richiesto e in funzione della località dove il lavoro deve essere realizzato.

In montagna solitamente utilizziamo l’Abete, il Larice, il Frassino e il Cirmolo.

Queste essenze hanno caratteristiche diverse ma molto importanti.

Abete.
Il legno di abete si distingue in due tipologie, l’abete bianco e quello rosso. Ha la caratteristica di avere fibre dritte, la resistenza è elevata e ha una ottima durata nel tempo. Come materiale da costruzione è ideale per la realizzazione di pavimenti in legno, travi, travetti, ossature per coperture e mobili. L’abete rosso è quello maggiormente utilizzato perché più robusto e più resistente all’umidità.

Larice
Il legno di larice è caratterizzato da un colore rossastro con venature di giallo. E’ una essenza resinosa, dura, compatta estremamente robusta, resistente all’umidità e al tarlo. Per questo viene usata nella realizzazione di mobili ma soprattutto di infissi sia esterni che interni.

Frassino
Il frassino è caratterizzato da un colore bianco rosato con una leggera sfumatura tendente al madreperla e qualche volta con delle striature tendenti al verde. E’ generalmente utilizzato per intelaiature e mobili.

Cirmolo
Il cirmolo appartiene alla famiglia dei pini, l’albero è particolarmente longevo perché può raggiungere i 600 anni di età. E’ un legno omogeneo, facilmente lavorabile e lavabile. Non ha venatura ed è particolarmente adatto per gli intagli, sculture ma anche mobili. Emana un profumo molto gradevole sia al momento della lavorazione che nel tempo purchè rimanga naturale e non verniciato.

Ci sono tanti altri legni che vengono utilizzati nella falegnameria, ve li faremo scoprire attraverso i nostri lavori.